Hawking, Galileo ed Einstein: Life and Death on Pi Day

Tutto è legato insieme dal pi. Risolve il problema dell ‘”universo”. Ci dà la “teoria di tutto”.

Stephen Hawking è morto il 14 marzo. Albert Einstein è nato il 14 marzo. Pi (spesso) viene assegnato un valore: 3,14.

Questo ci riporta a Galileo. E anche la sincronicità in natura. L’idea, forse, la natura “comunica” con i suoi costituenti in un modo “strano” (usando i numeri).

Hawking, piaceva dire, la sua data di nascita era “300 anni” al “giorno”, dopo la morte di Galileo.

Quindi, eccolo qui Galileo morte-Einstein vita-Hawking morte. XYZ, unito e separato da ‘pi.’ Pi-diametro-circonferenza, come base per zero-uno-zero (qualsiasi XYZ) (3–1–4).

Vita di Einstein 3/14. Hawking morte 3/14.

Galileo indicò che il sole, e non la terra, era il “centro” del sistema solare. Einstein ha sottolineato che la velocità della luce è al centro di tutti gli universi (lega massa ed energia insieme). Hawking ha sottolineato che il tempo “immaginario” viene prima e, dopo, il “tempo” reale. (Zero e infinito duplicano più e meno uno, sono uniti e separati da pi, l’origine di qualsiasi sistema di coordinate X e Y). (Pi è, sempre, al centro, qualsiasi sistema.)

In realtà, dicevano tutti immaginario e reale (qualsiasi X e-o Y) articolare (e, quindi, deve, conservare) un cerchio.

Questo spiega la relazione circolare tra mente e materia, risolvendo il problema “mente-corpo” e spiegando la relazione di fondo tra matematica e fisica (astratta e concreta).

Questo spiega anche perché ‘pi day’ è il giorno più importante dell’anno (l’inizio di un nuovo ciclo nel tempo) (un nuovo ciclo in natura) (l’inizio della primavera). Qualsiasi ciclo (relazione universale tra inizio e fine) conserva un cerchio (ogni ‘giorno’ è lo stesso ‘giorno’ diverso ma diverso).

Pertanto, l’universo ruota attorno a pi, poiché radiazione, rotazione e rivoluzione conservano un cerchio ultra-basilare, completamente ubiquitario, ridondante, ambiguo e fungibile.

Significato, pi agisce come un accoppiamento senza dimensioni, indipendente dallo sfondo, costante (aka energia oscura) (aka “mente”) (che rende possibile qualsiasi unità) (e-o probabile) (che spiega la relazione (sessuale) tra idrogeno ed elio) (di nuovo, vedi il diagramma sopra per dimostrarlo).

Quindi, questo ci avvisa di quanto segue:

La conservazione del cerchio è la dinamica di base in natura. Integrazione del lavoro di Hawking, Galileo ed Einstein (XYZ in generale) (circonferenza diametro-pi) (qualsiasi zero e-o uno) (due-e-o-tre).