Bambini che pensano all’infinito

Mio figlio ha detto questo, quando aveva circa tre anni. Stava giocando con le monete in quel momento, dal suo salvadanaio, come fanno i bambini (se hai un bambino piccolo, sai che le monete non rimangono mai nel salvadanaio, e in qualche modo, nonostante il Canada non conia centesimi per anni, c’è SEMPRE un centesimo sul pavimento …)

In particolare, ha detto,

Ho infinito denaro, ne ho più di quanto possa contare!

Per un bambino di tre anni, questa è una buona definizione di infinito che puoi ottenere. Non puoi mai contare così in alto. L’unico problema è che all’epoca stava considerando un mucchio di soldi molto limitato. Se avesse saputo contare quelle monete avrebbe. Nella prima elementare, hanno trascorso molto tempo a contare con monete diverse. Il denaro è un contesto buono come un altro (e recentemente ha contato un sacco di cambiamenti, al fine di ottenere un fidget spinner che ottiene giocattoli è un potente motivatore per la matematica nei primi anni).

Vogliamo che i bambini giochino con l’infinito. Vogliamo che si chiedano l’infinito. Possono venire con intuizioni come questa, se glielo permettiamo.

Perché l’Hilbert Hotel non rientra nei curricula delle scuole elementari di tutto il mondo? Perché non entriamo il primo giorno del secondo anno e chiediamo,

“Qual è il numero più grande che conosci?”

Guarda cosa succede. I bambini nascono per meravigliarsi, perché sono umani. Gli umani sono nati per pensare e abbiamo sviluppato un potente strumento chiamato matematica per aiutarci a pensare. Le aule di matematica sono aule pensanti.

Prova questo con i bambini. È la mia nuova cosa preferita per far pensare ai bambini miliardi.

Bill Gates ha 57 anni. Quanti soldi avrebbe dovuto regalare ogni giorno per regalare la sua fortuna all’età di 70 anni? 80? 90?

Se avessi lasciato cadere una banconota da cento dollari davanti a Mr. Gates, l’avrebbe ritirata?

Ora, pensa a quanto denaro infinito è in realtà … più di quanto sia mai stato coniato o stampato, su questa Terra, da ora fino alla fine dell’Universo. Sono un sacco di soldi!